Espa˝olá Englishá Franšaisá Deutschá Italiano

La Pensiˇn de Ana

www. pensionana. com

Buscar

Contatto

indirizzo:
Cimo da Agra, 11. Sarria.lugo
localitÓ:
Sarria (Lugo)
Contatto:
Fernando Perez
telefono:
+34982531458
mobile:
+34699029556
Turismo Gazette:
HLU000989
Anno di costruzione
1990
Anno Rinnovato
2013







Sarria terre sono state abitate fin dall'antichitÓ, anche se Ŕ difficile stabilire quali fossero i primi coloni.

Ci sono prove di insediamento da almeno nella fase neo-eneolitica, come evidenziato da sepolture megalitiche documentati. La maggior parte della speculazione circa gli abitanti pre-romana del quartiere di Sarria attuale mancanza di elementi di prova, anche se Ŕ noto che "seburros" citati da Diego Pazos sono "seurri" parlando di Tolomeo, che li ha immessi sud Lugo.

L'aspetto della ceramica sigillata e monete romane, si trovano in forti di Seteventos, Vilapedre e Margherita, sono il popolamento dei forti nella regione durante il tardo romanizzazione della penisola nord-ovest.

Il titolo di "Arriva in Sarria" premio dato dai romani al socio un dignitario alto e la storia della dignitÓ di Conte e sembra legata a questi lidi nel medioevo. Fin dai primi anni del XII secolo, Ŕ citato come "Viene in Sarria" Rodericus Velez iniziatore trilogia conti di Sarria in gran parte del XII secolo. Tuttavia, la grande storia di questa cittÓ inizia con i primi pellegrinaggi a Santiago dal Cammino Francese. Alla fine del XII secolo, Alfonso IX fond˛ la cittadina di Sarria, o almeno contribuisce a ripopolare la loro terra, si muore nel 1230, vittima di una grave condizione medica che si verifica quando un pellegrinaggio alla tomba dell'Apostolo per rendere grazie per la riconquista della cittÓ di MÚrida. In tempi di Alfonso X (1252-1284) appare come Signore di Lemos e Sarria Esteban Fernßndez de Castro, che ha contribuito alla riconquista delle cittÓ di Cordoba e Siviglia. Anche se Sarria non sul Codex Calixtino, la sua storia medievale Ŕ legata ai pellegrinaggi.

Il risultato di questa fioritura culturale e artistica sono state le basi per l'intera contea di San Esteban vari monasteri di Calvor (785), Santa MarÝa de Corvelle (857) o San Mateo Vilapedre (seconda metÓ del X). Anche in relazione alla Via deve citare il convento Maddalena, fondato dagli Agostiniani nel XIII secolo. A parere di questo convento Diego Pazos nato da un rifugio per il riposo e ricovero dei pellegrini.

Nel Medioevo, la storia corre parallela a Sarria de Lemos a casa fin dal XV secolo per concedergli titolo Pedro Alvarez Osorio Conde de Lemos con ereditaria. Da allora la Casa Lemos Ŕ stato caratterizzato dai suoi legami con il Convento de la Magdalena, facendo diverse donazioni per esso.
Durante il XIX secolo, la regione di Sarria evidenziato da una forte attivitÓ carlista, raggiungendo uno stato di guerra dichiarata nel novembre 1839. Alla fine di quel secolo, la cittÓ conobbe un notevole sviluppo economico e urbano, basato sul set in servizio della ferrovia (1880) e il miglioramento generale delle comunicazioni, che ha permesso di migliorare notevolmente la vita economica e commerciale del contesto locale.